Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Sezione per parlare delle nostre esperienze da uomini sotto la media estetica, e ricevere consigli e conforto
User avatar
Mavenes
Reactions:
Posts: 915
Joined: 14 Aug 2018 13:39

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Mavenes » 14 Jun 2019 19:34

In Italia purtroppo conta solo ed esclusivamente il bel faccino.

User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 2946
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 14 Jun 2019 19:52

Cervello wrote:
14 Jun 2019 18:38
Secondo me la descrivi troppo tragica. Vero che gli specializzandi sono pagati poco ma ricevere stipendio durante la formazione è un grande lusso, gli stipendi elevati arrivano tardi ma vorresti 5000 euro a 20 anni? Normale che una carriera del genere richieda tanto tempo. In Italia la carenza di medici generali sarà assurda nei prossimi anni, molti sono anziani prossimi alla pensione ed in alcune zone d'Italia non si riesce a rimpiazzare adeguatamente: portafoglio clienti assicurato, tra lo sconosciuto ed il nulla un paziente sceglie la prima ipotesi. Non conosco i rapporti che si creano all'interno dei reparti ma all'esterno tutti i medici che conosco hanno status enorme e riescono sempre a scopicchiare. Quando status e soldi non mancano è una questione di pretenziosità
Io la descrivo per come è, come succede a me come la vedo succedere intorno a me all'interno dell'ambiente.

Non sto parlando del fatto che sia giusto o meno guadagnare quella cifra o altre, è tutto un altro discorso (anche se, secondo me, dare stipendi elevati ai giovani ha più senso che darli ai vecchi, dato che li fanno girare) io sto semplicemente dicendo che queste sono le cifre, quindi questo presunto elevato MS da medico non esiste.
I soldi sono pochi, niente di eccezionale in più rispetto a qualunque altro medio lavoratore, con in più il fatto che il medico, proprio per questioni cronologiche, arriva a prenderli più tardi degli altri.

I medici che conosci con status quanti anni hanno? Se ne hanno 57 ci può stare. E che aspetto hanno? Perché se scopano può essere semplicemetne per quello.

Scusa eh, ma francamente pensare che una ragazza possa passare sopra la faccia di merda di un 28enne perché guadagna 1640 euro netti al mese e perché ha un pezzo di carta con scritto "medico chirurgo" e preferirlo ad un belloccio che guadagna 1320 euro netti facendo il cameriere e con una laurea in filosofia, mi pare veramente ai limiti dell'assurdo, se permetti.
Siamo oltre la bluepill.

User avatar
Cervello
Reactions:
Posts: 349
Joined: 08 Sep 2018 01:28

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Cervello » 14 Jun 2019 20:22

Tarsimandro wrote:
14 Jun 2019 19:52

Siamo oltre la bluepill.
Libero di pensare come vuoi ma non è che ogni idea al di fuori della tua sia bluepill, eh

User avatar
ogon-bat
Reactions:
Posts: 2072
Joined: 17 Aug 2018 14:40

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by ogon-bat » 14 Jun 2019 20:26

Letto tutto.

Ottimo post che fa luce su una professione assolutamente sopravvalutata.

Però rimango dell'idea che sia una delle migliori scelte per avere MS tramite un percorso definito e con alta probabilità si successo. È vero che ricevi più tardi degli altri il tuo primo stipendio (da 1640, facciamo 1400 al mese levato le tasse) ma non c'è confronto rispetto ad un dottorato di ricerca ad esempio in una disciplina scientifica. Alla specializzazione passano 1 su 2 hai detto. Numero da capogiro per il mio mondo. Al concorso di dottorato ne passano 1 su 4, stipendio... 1125 euri. Orario di lavoro: inesistente, tanto sono cazzi tuoi. La tesi è totalmente irrilevante: alla fine scrivere 100 pagine scritte di merda o scriverne 200 ricche di informazioni ben organizzate non conta un cazzo. Nessuno la legge, nemmeno il contro-relatore. Il punto è che se esci dopo i 3 anni con 1-2 articoli di merda di cui non sei nemmeno il primo autore, magari il titolo lo prendi pure con un calcio in culo da parte del supervisor. Tuttavia ti ci pulisci il culo, in italia non serve a niente il phd.

E in ambito accademico sei già spacciato, finito.

Se sei uno bravino (capisci le cose, hai voglia di fare ma hai un qi inferiore a 125) e hai la stima del tuo prof, lui ti può tenere finchè ha dei soldi a stipendi che si aggirano sui 1400-1600, con contributi dimezzati senza tredicesima (assegni di ricerca, poco più di borse di studio). A quel punto ti si prospetta un precariato che può non finire mai: sei un postdoc. Il gioco è cercare di far apparire il proprio nome su quanti più articoli possibili, specialmodo al primo posto in riviste prestigiose. Numero massimo di anni che puoi andare avanti con l'assegno: 6. Nel frattempo trovi il modo di sistemarti a tempo indeterminato, i modi possibili sono tre:

1) enti di ricerca, che per la fisica sono INFN (fisica nucleare, subnucleare), INAF (astrofisica), CNR (tutti gli ambiti) o INRIM (metrologia). I concorsi per il terzo livello (ricercatore) ci sono con cadenza di nemmeno uno all'anno, considerando il proprio ambito. Success rate: da esperienze dirette (ne ho fatti 5) si va da un massimo del 7% ma il valore tipico è 1-2%. Avere 80 candidati per 1 posto è la regola.

2) ambito universitario. Qui non esiste più la figura del ricercatore a tempo indeterminato. Devi diventare professore associato. Per farlo devi vincere un concorso per ricercatore di tipo B. Numero di posti in tutta Italia per settore concorsuale (che non è il proprio ambito di ricerca ma una collezione di essi): 10 all'anno? Verificare per credere (http://bandi.miur.it/jobs.php/public/cercaJobs). Prerequisito (non scritto) per avere una minima possibilità di spuntarla: abilitazione scientifica nazionale in tasca. Per averla devi superare degli indicatori bibliometrici (ovvero produrre di più della mediana dei prof associati riferibili al tuo settore concorsuale) e, se ci riesci, il tuo cv viene esaminato da una commissione preposta (http://abilitazione.miur.it/public/index.php). Non è detto che diano parere positivo. Success rate: redicolo.
Se vinci, dopo 3 anni diventi associato. Per tre anni percepisci un netto di 1850 euri e poi da associato credo si parta da 2125 euri.

3) Vincere un grant europeo ultracompetitivo da 1.5 milioni di euro (tipicamente ERC starting grant https://erc.europa.eu/funding/starting-grants ). Possibilità di successo :rolleyes: . Però se lo vinci diventi tipo B per chiavata diretta.

Non riesci nè ad entrare negli enti nè all'università? Magari dopo 6 anni dalla fine del tuo dottorato (35 anni circa) vuoi ancora continuare perchè al tuo capo servi e ha i soldi per pagarti? Può tentare di farti un concorso "ad hoc" all'università di ricercatore di tipo A (3 anni rinnovabile fino a 5. Poi dovrebbe uscire un concorso di tipo B collegato, che però è aperto a tutti e puoi benissimo perderlo, cosa che ho visto succedere), oppure può farti entrare come ricercatore a tempo determinato in un ente di ricerca (sempre 3+2, se l'ente di ricerca è d'accordo a fare il concorso ad hoc). Stipendio 1850 euri netti. Come si vede, arrivare a 40 e passa anni per poi essere scaricati non è peregrino. A 40 anni, sei spacciato: hai fatto una vita in accedemia, sai fare bene cose di nicchia delle quali il tessuto produttivo italiano non sa che farsene il più delle volte.


Un sogno la carriera medica.... e lo sarà sempre finchè l'ingresso a medicina sarà a numero chiuso.
Il segreto di ogni bene chi l'ha in tasca se lo tiene

User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 2946
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 14 Jun 2019 20:36

Cervello wrote:
14 Jun 2019 20:22
Tarsimandro wrote:
14 Jun 2019 19:52

Siamo oltre la bluepill.
Libero di pensare come vuoi ma non è che ogni idea al di fuori della tua sia bluepill, eh
Non è questione di pensiero, ma di osservazione.

Mai visto un medico scopare per status, a meno che non si trattasse di uno di quei pochi che guadagnano davvero tanto, e quindi vecchi.

Tu hai esperienze diverse?

Gomma Suprema
Reactions:
Posts: 2564
Joined: 15 Aug 2018 00:36

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Gomma Suprema » 14 Jun 2019 20:45

discorso vero, ma quando ti viene detto che puoi contare sullo status medico credo che molti non intendano lo scopare infermiere e simili che sono a conoscenza dei retroscena che dici, ma al fatto di essere percepito come una persona di valore e dal notevole prestigio sociale oltre che dalla buona condizione economica da ragazze esterne a quell'ambiente, specie da quelle di famiglia umile e dalle condizioni socio-economiche non certo esaltanti, con le quali dire "sono medico" (preferibilmente senza specificare che sei lo zimbello del reparto) ha sicuramente un certo effetto e ascendente

User avatar
re innocuo78
Reactions:
Posts: 5328
Joined: 14 Aug 2018 14:47

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by re innocuo78 » 14 Jun 2019 20:48

poi tra le professioni mediche,quelli con ascendente maggiore risultano sempre i chirurghi estetici e i dentisti.

User avatar
Cervello
Reactions:
Posts: 349
Joined: 08 Sep 2018 01:28

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Cervello » 14 Jun 2019 21:04

Tarsimandro wrote:
14 Jun 2019 20:36

Non è questione di pensiero, ma di osservazione.

Mai visto un medico scopare per status, a meno che non si trattasse di uno di quei pochi che guadagnano davvero tanto, e quindi vecchi.

Tu hai esperienze diverse?
Medici brutti che scopano ne conosco, anche giovani, magari trovano le tipe un po' weird. Non saranno modelle? Betaproviderano? Cazzi loro, sono felici cosi. In un paese medio - povero come l'Italia avere una certa professione conta, all'esterno il medico è una spanna sopra tante altre professioni come status, che tu sia davvero bravo o che esista un tipo di ascendente come detto sopra da gomma

User avatar
johnny-red
Reactions:
Posts: 2994
Joined: 18 Aug 2018 14:54

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by johnny-red » 14 Jun 2019 21:18

un tizio che dice di essere medico ha sicuramente molte più possibilità di uno che dice che è operaio o impiegato, tanto per dire, questo ovviamente non vuol dire che un medico brutto si scopa le 7, ma ha sicuramente molte più possibilità di trovare perlomeno una mezza cessa, cosa alquanto improba per un brutto con MS ordinario o peggio scadente

vittorio
Reactions:
Posts: 386
Joined: 15 Aug 2018 20:58

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by vittorio » 14 Jun 2019 21:20

Un lavoro che dà meno di 10k di stipendio non farà mai scopare veramente un sotto soglia.
Conosco però chirurghi dipendenti da mezzo milione l'anno e professoroni proprietari di cliniche private, quello è lo status che può servire ma lo si acquisisce troppo avanti con l'età quando l'unica cosa che puoi fare è appartarti di nascosto con le segretarie.
Lo status da medico normale immagino possa servire ad impressionare gente povera di piccoli paesini, non donne che hanno una vasta scelta.

User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 2946
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 14 Jun 2019 21:31

re innocuo78 wrote:
14 Jun 2019 20:48
poi tra le professioni mediche,quelli con ascendente maggiore risultano sempre i chirurghi estetici e i dentisti.
Appunto, fra i pochi che guadagnano davvero tanto.

Ci sono chirurghi plastici che fatturano anche un milione di Euro l'anno. Ma sono i pochi davvero al top, quelli che fanno più la parte estetica per intenderci, e neanche tutti, molti fanno lavoro da reparto e minima attività privata, guadagnano come un medico qualunque o poco più.

User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 2946
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 14 Jun 2019 21:42

Cervello wrote:
14 Jun 2019 21:04
Medici brutti che scopano ne conosco, anche giovani, magari trovano le tipe un po' weird. Non saranno modelle? Betaproviderano? Cazzi loro, sono felici cosi. In un paese medio - povero come l'Italia avere una certa professione conta, all'esterno il medico è una spanna sopra tante altre professioni come status, che tu sia davvero bravo o che esista un tipo di ascendente come detto sopra da gomma
Abbiamo un vissuto diverso, allora. Solo che io di colleghi ne conosco molti di più.

Valgono le stesse regole di qualunque altro ambiente : scopano i belli. Era sempre così, dall'università fino al lavoro. Anch'io conosco qualche medico brutto che rimorchia, ma si tratta di tizi che rimorchiano improbabili cessone o colpiti dalla botta di culo.

Trovare tipe un po' weird e betaproviderare non è vivere, è una roba tristissima. Che poi, la si può avere di base con qualunque professione.
vittorio wrote:
14 Jun 2019 21:20
Un lavoro che dà meno di 10k di stipendio non farà mai scopare veramente un sotto soglia.
Conosco però chirurghi dipendenti da mezzo milione l'anno e professoroni proprietari di cliniche private, quello è lo status che può servire ma lo si acquisisce troppo avanti con l'età quando l'unica cosa che puoi fare è appartarti di nascosto con le segretarie.
Lo status da medico normale immagino possa servire ad impressionare gente povera di piccoli paesini, non donne che hanno una vasta scelta.
Esattamente.
E 10.000 Euro non li guadagna nessuno, nanche un primario (di base non arriva neanche alla metà) a meno che, appunto, non abbia congrua attività privata, che però richiede abilità, enormi sacrifici e lunga, lunghissima esperienza.
I medici per cui vale lo status sono quelli in là con gli anni, appunto.

E comunque si, l'unico status ormai il medico ce l'ha nei paesini, e soprattutto con gli anziani, che lo vedono come una specie di dispensatore di vita e saggezza e usano il suo studio come principale luogo di aggregazione. Ma è più che altro un retaggio di tempi ormai passati, in cui il dottore era spesso l'unico del paese ad aver studiato oltre le elementari, ad essere stato fuori per fare l'università e tutto, quindi veniva ascoltato come voce autorevole anche in campi non per forza attinenti alla sua professione. Con i vecchi, la cosa vale un po' anche in città.

Ma a meno che uno non sia gerontofilo, non è esattamente di grande utilità.

User avatar
Noodles
Reactions:
Posts: 1097
Joined: 15 Aug 2018 16:14
Location: Gnoccolandia
Contact:

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Noodles » 14 Jun 2019 21:50

Penso che lo status vero difficilmente si possa ottenere attraverso i tradizionali percorsi di studio, perché ormai in occidente manca l'"esclusività" che li caratterizzava in passato.
Qualche decennio fa diventare medico era roba per pochi. Il livello di istruzione era basso e i soldi per potersi permettere di studiare erano pochi. Oggi invece una buona fetta di popolazione ha le possibilità economiche e le capacità di prendersi una laurea, si tratta solo di sbattersi tanto.
Ma se una cosa la puoi ottenere sbattendoti e non per qualità rare che solo tu e pochi altri possiedono, allora quella cosa perde immediatamente di valore.
Per avere status vero devi avere un vero talento naturale per qualcosa, un talento che hanno in pochi, ed essere in grado di farlo fruttare.
Alle donne non frega un cazzo di impegno, dedizione e altre stronzate da padani con il culto del lavoro. Contano solo i risultati.
"Una donna, tanto più dice quanto meno significa.Il picco massimo di intelligenza raggiungibile da una donna è il più completo e totale mutismo" Urlicht

User avatar
urlich
Reactions:
Posts: 219
Joined: 09 Sep 2018 12:10

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by urlich » 14 Jun 2019 22:04

A leggere i vostri commenti si capisce bene come il turbocapitalismo sia stato un fattore determinante nel favorire l'ipergamia, svuotando da dentro le professioni un tempo di prestigio.
Ora gavetta infinita, svilimento a tutto tondo, le donne mobilitate dalla retorica femminista della carriera per incrementare l'esercito industriale di riserva

User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 2946
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 15 Jun 2019 09:41

Noodles wrote:
14 Jun 2019 21:50
Per avere status vero devi avere un vero talento naturale per qualcosa, un talento che hanno in pochi, ed essere in grado di farlo fruttare.
Alle donne non frega un cazzo di impegno, dedizione e altre stronzate da padani con il culto del lavoro. Contano solo i risultati.
Assolutamente questo.

Lo status, per un brutto, conta solo a livelli estremi, tipo attore-cantante-calciatore, e per professioni "normali", solo se sei veramente nell'elite top assoluta, quindi pochissimi.
Tipo, nel caso dei medici, i top chirughi plastici con fatturati milionari, di quelli che ogni tanto magari vanno in TV e si conoscono.

E neanche questo, comunque, è una garanzia assoluta. Anche tizi famosi e ricchissimi bruttini rischiano pali e/o figure di merda e si devono accontentare.

Alla fine su tutto domina il bel faccino, sempre, comunque, ovunque.

Post Reply