Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Sezione per parlare delle nostre esperienze da uomini sotto la media estetica, e ricevere consigli e conforto
User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 3448
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 14 Jun 2019 16:56

Visto che mi è stata detta più volta questa cosa e ogni volta mi fa incazzare perché non è vero (magari lo fosse!) vorrei smentire una volta per tutta una delle considerazione più bluepillate e più diffuse fra i normies : la presunta utilità dello status di medico per ascendere e scopare.

Sarà un post lungo e noioso e per molti di nessun interesse e manco lo leggeranno, ma lo faccio giusto perché quando rispunterà fuori sta roba anziché dover ribattere ogni volta con la verità dei fatti linkerò direttamente questo post e basta.

Allora : lo status di medico è virtualmente inesistente. Esiste solo a determinati ruoli, carriere e stipendi, che si ottengono a tarda età, quando la questione del rimorchiare figa conta relativamente, si presume che uno abbia già famiglia, e pensare di ascendere a 60 anni quando il fattore L è ormai andato fa ridere

Vediamo quindi cos’è la figura del “giovane medico”. In primis si parte dal fatto che l’università è la più lunga : anche ammesso di finire perfettamente in corso, sono 6 anni, più 6 mesi-1 anno persi per l’abilitazione. Si inizia a lavorare più tardi degli altri. A questo punto le strade sono fondamentalmente 3 : entrare in una specialistica, entrare nel corso di medicina generale, oppure “altro”. Le spiego brevemente una per una.

- Specializzazione : bisogna passare un concorso dove entra meno di 1 su 2. Dopodiché si viene catapultati in reparto dove si è, letteralmente l’ultima ruota del carro. Trattati spesso come passacarte, tappabuchi o facchini, si è vessati dai medici strutturati, guardati male o ignorati dai pazienti, e moggati pure dagli infermieri, all’occorrenza perculati da OSS e fisioterapisti. Ma soprattutto dagli infermieri (in maggioranza donne) stronze che ti guardano con un misto di disprezzo e sarcasmo mentre sei impacciato che cerchi di fare un’iniezione o qualche altra roba manuale, sembrando un coglione, mentre loro la sanno fare anche dormendo. Stipendio circa 1640 euro netti mensili a cui togliere retta universitaria da pagare (dai 2000 ai 3600 euro annuali a seconda della facoltà), iscrizione all’ordine, contributo previdenziale, assicurazione. Contratto di 38 ore settimanali che a discrezione del primario possono diventare anche 60, se non 80. Non è previsto il pagamento di straordinari, né la tredicesima, né malattie e ferie pagate. Dura 4 o 5 anni.

- Corso di Medicina Generale : bisogna passare un concorso dove, a seconda della regione, entra in media 1 su 10. Attività di ambulatorio, studio e reparto, 38 ore settimanali, “stipendio” di 690 euro netti al mese (si, SEICENTONOVANTA) per 3 anni.

- Altro : attività come guardia medica, medico di gare sportive, case di riposo, ecc. lavori saltuari con poche garanzie, variabili come tempo e retribuzione, in media non si va oltre il guadagno di uno specializzando, spesso anche di meno.

Arriviamo quindi al medico specialista, cioè l’aspirazione massima di buona parte dei futuri dottori. Ammesso di essersi riusciti a laureare in tempo, aver passato il test di specializzazione, bisogna tentare di entrare in ospedale. Tramite concorso. SE fanno un concorso nell’ospedale dove vuoi andare. SE non ci sono raccomandati. SE riesci a vincerlo.

A quel punto, se sei fortunato non hai ancora 40 anni, fisicamente forse non sei ancora un cassonetto e fai il figo col tuo nuovo lavoro. Wow!
Stipendio tabellare : 43.000 Euro l’anno. LORDI. Fatevi due conti su quanto viene netto al mese. Che possono essere integrati con eventuali notti, week-end, straordinari, visite intra-moenia, ecc., insomma puoi fare di più, ma sbattendoti un casino e per cifre che sono ben lontane da quelle che il normie medio si immagina.

Lo stipendio naturalmente può crescere, si possono fare visite private con un proprio studio, fare carriera, diventare primario, ecc….ma oltre a volerci sacrificio, abilità, magari qualche conoscenza e una gran dose di immancabile culo, di solito si diventa dottori ricchi e famosi ad un’età piuttosto avanzata. E se a quel punto pensi che da 69enne NW7 e con la panza che ti pende fino alle ginocchia puoi andare a rimorchiare le ventenni col culo sodo perché sei primario, bé….sarà molto crudo quello che otterrai in risposta.

User avatar
Guru
Reactions:
Posts: 2499
Joined: 14 Aug 2018 13:21
Location: Neo Vegeta

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Guru » 14 Jun 2019 17:15

Probabilmente medico di base + visite private a iosa è la miglior combo per un guadagno maggiore con meno sbattimenti.
- Il principe dei Saiyan -

User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 3448
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 14 Jun 2019 17:19

Detto questo, il medico di valore e apprezzato non è vero che ha status? Si, certo che ce l’ha. Soprattutto nelle “quattro pareti”. Un medico specialista molto bravo ha un grande ascendente su suoi sottoposti, sugli specializzandi, sulle infermieri, sui pazienti. Sarà ascoltato, ammirato, tutti vorranno ingraziarselo ed essere suoi amici. E magari se non è di bell’aspetto potrà sfruttare questa influenza per rimorchiare l’infermiera 48enne chiatta, sudata e col nasone. Ma se pensa di potersi portare a letto l’infermiera novellina 22enne che ogni tanto quando non è in servizio la chiamano a fare la hostess allo showroom dove presentano l’ultimo modella della Mercedes-Benz, bé….proprio non ci siamo.

Sostanzialmente l’essere dottore è un gran bonus se si è già belli. In quel caso le donne possono fare considerazioni tipo “si è un figo, e poi è anche medico” e cominciano poi a sognarsi le robe tipo i medici di Grey’s Anatomy e cagati simili, si autoconvincono di essersi innamorate dell’intelligenza, della professione in sé, del valore del salvare le vite e stronzate simili, ti vedono come una specie di missionario eroe. Ma se sei brutto, appunto, sta roba non funziona.
Se sei brutto, come medico sei solo uno sfigato sudato che passa le giornate in ospedali tristissimi a toccare orribili vecchi putrescenti con un camicie ridicolo e sporco di sangue che non è che faccia poi sto gran lavoro utie alla società, tanto alla fine la gente muore lo stesso.

Poi, le famose storie di reparto con i medici che scopano le infermiere o le colleghe o perfino le pazienti. Sono vere? Si, certo. I medici BELLI scopano tantissimo. Perfino gli specializzandi sfigati, scarsi, inetti e impacciati alle prime armi, se sono bellocci, magari la mattina vengono perculati e insultati dalla collega stronzetta più alta in grado, che poi però la sera gli apre le gambe con un sorriso malizioso. L’ho visto succedere. Per tutti gli altri, solo delle gran seghe. Insomma, stesse dinamiche che nel resto del mondo.

Pensare quindi che una ragazza possa essere attratta da questi stipendi e questo “status” mi pare veramente di un’ingenuità disarmante, da veri normie bluepillati. Poi, magari è vero che, a parità di aspetto, come medico attiri di più che come commesso, fattorino, netturbino, cameriere o impiegato delle poste, ma è lo stesso discorso che si può fare per altre professioni di “prestigio”, come avvocato, ingegnere, magistrato, ecc., e in generale tutti quei lavori in cui si può aspirare, sempre dopo una lunga carriera e quindi non da giovanissimi, ad avere una buona posizione e buono stipendio. Poca roba insomma, non c’è alcun vantaggio significativo.

Ora molti sono soliti dire “ma io ho un amico medico brutto che scopa tantissimo”. Non lo metto in dubbio, ma le possibilità sono :

1 Il vostro amico medico “brutto” non è così brutto come dite
2 Magari scopa, si, ma cesse disperate
3 Magari è un fanfarone che millanta trombate mai avvenute

Oppure potrebbe essere semplicemente un caso di “brutto che scopa” senza apparente motivo neanche di MS. Li conosciamo tutti, dei tipi così. Sono casi rari ma non eccezionali. Succede, semplicemente. Perché io potrei tranquillamente raccontare di ingegneri, farmacisti, pizzaioli, impiegati del catasto da 1173 euro al mese o semplici studenti brutti che scopano tipe decenti, e dubito che sia grazie allo “status”.

Infine, una piccola esperienza personale che ha del paradossale.

Sapete qual è stato l’unico momento in cui lo STATUS di medico mi è servito a qualcosa? Quando non lo ero. Anzi, quando non ero ancora studente.
Appena PRIMA di iniziare l’università. In quel periodo infatti, avevo appena passato il test di medicina. Considerato mediamente difficile, e infatti ero stato l’unico nella mia scuola a passarlo, ed eravamo non più di 2-3 persone in tutta la città, a quanto si sapeva.
Col risultato che varie persone mi fermavano in giro per complimentarsi o per chiedermi come avessi fatto, cosa avessi studiato, ecc. Lo facevano perfino alcune ragazze che mi conoscevano solo di vista e non mi avevano mai parlato prima di allora. La cosa è andata avanti circa un mesetto. Io ho cercato di approfittarne e figheggiare, risultati zero.

Da allora mai più nessuno mi ha cagato per questa roba. Né da studente, né da laureato, nè da lavoratore. Zero proprio. Non serve a niente.


Se qualcuno ha letto tutto questo paprio mi fa piacere, se no non importa, volevo giusto usare il topic come promemoria casomai ritornase per l'ennesima volta questo discorso.

User avatar
wizard
Reactions:
Posts: 3547
Joined: 14 Aug 2018 00:05
Location: Sotto la soglia

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by wizard » 14 Jun 2019 17:23

Post interessante.
Comunque gira voce che il mio medico di base (ormai prossimo alla pensione) prenda sui 5k al mese, secondo te é una leggenda o può essere vero? Forse, come avviene anche in molti lavori, una volta erano più pagati mentre ora i nuovi assunti guadagnano molto meno?

User avatar
Guru
Reactions:
Posts: 2499
Joined: 14 Aug 2018 13:21
Location: Neo Vegeta

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Guru » 14 Jun 2019 17:30

wizard wrote:
14 Jun 2019 17:23
Post interessante.
Comunque gira voce che il mio medico di base (ormai prossimo alla pensione) prenda sui 5k al mese, secondo te é una leggenda o può essere vero? Forse, come avviene anche in molti lavori, una volta erano più pagati mentre ora i nuovi assunti guadagnano molto meno?
Io sapevo prendessero dei bonus a seconda del numero di pazienti, poi molti medici di base specialmente nei paesini guadagnano un fottio con mance e similari a nero
- Il principe dei Saiyan -

User avatar
Guru
Reactions:
Posts: 2499
Joined: 14 Aug 2018 13:21
Location: Neo Vegeta

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Guru » 14 Jun 2019 17:33

Tarsimandro domanda assolutamente fuori contesto, hai scelto medicina perché ispirato da qualche parente/conoscente o sei il primo della famiglia?
- Il principe dei Saiyan -

User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 3448
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 14 Jun 2019 17:33

wizard wrote:
14 Jun 2019 17:23
Post interessante.
Comunque gira voce che il mio medico di base (ormai prossimo alla pensione) prenda sui 5k al mese, secondo te é una leggenda o può essere vero? Forse, come avviene anche in molti lavori, una volta erano più pagati mentre ora i nuovi assunti guadagnano molto meno?
Lo stipendio del medico di base dipende dal numero di pazienti.
E' vero che i massimalisti, cioè quelli che raggiungono i 1500 mutuati, possono arrivare attorno a quella cifra.

Ma appunto, è una roba che, se va bene, raggiungi da vecchio....appunto prossimo alla pensione. Cioè, anche prima ovviamente, ma di certo non da giovane, quando servirebbe.

Come ho detto sopra per diventare medico di base ora devi passare il concorso (dove entra 1 su 10) poi devi sopportare 3 anni in cui fai letteralmente la fame, pagato meno di uno stagista 21enne appena uscito da una facoltà qualunque, e poi devi entrare in graduatoria e cominciare a procacciarti pazienti.
Tenendo conto che, ovviamente, ben pochi sono disposti a fidarsi di uno alle prime armi. Quindi prima che uno possa arrivare ad avere tanti pazienti e un conseguente buono stipendio, ci vuole tanto tempo. Sempre che uno poi ci riesca.

E le ragazze giovani e carine mica stanno li ad aspettare che tu diventi qualcuno mentre nel frattempo metti su pancia, perdi i capelli, e mentre loro ricevono proposte di scopate dai chad che al momento guadagnano molto più di te anche senza laurea.

Azimoth
Reactions:

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Azimoth » 14 Jun 2019 17:35

wizard wrote:
14 Jun 2019 17:23
Post interessante.
Comunque gira voce che il mio medico di base (ormai prossimo alla pensione) prenda sui 5k al mese, secondo te é una leggenda o può essere vero? Forse, come avviene anche in molti lavori, una volta erano più pagati mentre ora i nuovi assunti guadagnano molto meno?
Se non erro guadagna in base al numero di pazienti che ha.

Per Tarsimandro, ma chi è in specializzazione sei sicuro che non guadagna sugli straordinari? Perchè una tizia che ho conosciuto lo scorso anno e che era specializzanda in pediatria mi aveva detto che prendeva gli straordinari.

Comunque se conosci una tizia, a meno che non sia del campo, non sa quanto guadagni... anche se prima viene l'aspetto, comunque fa più figo e sembri più danaroso, rispetto magari a qualcuno che dice operaio, commesso, impiegato o simili.
Tarsimandro wrote:
14 Jun 2019 17:33

User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 3448
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 14 Jun 2019 17:47

Azimoth wrote:
14 Jun 2019 17:35
Per Tarsimandro, ma chi è in specializzazione sei sicuro che non guadagna sugli straordinari? Perchè una tizia che ho conosciuto lo scorso anno e che era specializzanda in pediatria mi aveva detto che prendeva gli straordinari.

Comunque se conosci una tizia, a meno che non sia del campo, non sa quanto guadagni... anche se prima viene l'aspetto, comunque fa più figo e sembri più danaroso, rispetto magari a qualcuno che dice operaio, commesso, impiegato o simili.
Ne sono assolutamente sicuro.
Gli specializzandi, da un punto di vista puramente burocratico non prendono uno stipendio, ma una borsa di studio. Può sembrare una distinzione di poco conto nella sostanza, ma questo vuol dire poi nella pratica che non possono prendere straordinari né la tredicesima, nè hanno le ferie retribuite.

Cioè, ovviamente in ferie ci vanno, ma mettendosi d'accordo con i direttori di scuola regolandosi alle necessità del reparto, non in base ad una regola ufficiale come per i normali lavoratori.

Forse lei intende dire che guadagna altri soldi facendo altri lavori extra quando non è di turno in ospedale, ad esempio guardie mediche o similari. Ma di certo non può prendere soldi in più dall'Università (che è quella che paga gli stipendi agli specializzandi, tecnicamente) con gli straordinari.
Che tra l'altro sarebbe anche vietato far fare, tecnicamente, ma ovviamente i primari se ne fregano e sfruttano gli ingenui specializzandi che non proferiscono verbo e sgobbano.

User avatar
re innocuo78
Reactions:
Posts: 7091
Joined: 14 Aug 2018 14:47

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by re innocuo78 » 14 Jun 2019 17:51

il tu discorso è realistico e giusto alla fine,ma devi calcolare la percezione altrui,quando le ragazze normali(non di famiglia ricca ecc) sentono la parola "medico",la associano subito a "importante".

User avatar
Damned
Reactions:
Posts: 4130
Joined: 14 Aug 2018 21:09

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Damned » 14 Jun 2019 18:12

Dal titolo pensavo fossi andato al fiume con gli amici e fossi stato moggato da qualche bel faccino con la terza media.
Hate keeps a man alive; it gives him strength.

Sfarro
Reactions:
Posts: 4153
Joined: 17 Aug 2018 03:23

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Sfarro » 14 Jun 2019 18:29

Tarsimando parruccati , tanto non ti ha visto nessuno , fai foto prima e dopo e dai il merito ad una capsula miracolosa di tua invenzione, come quella del Doc. Pastore , vai nei forum diventa il nuovo Gigli ($$$). Fatica zero e palate di sghei . Se ti beccherano accadrà quando ormai sarai ricco sfondato e ciao belli. Ps: Tra i contro del giovane medico hai dimenticato i rischi da infezioni nosocomiali et similia , oltre alle aggressioni dei parenti nei casi di presunta malasanita'.

User avatar
Cervello
Reactions:
Posts: 460
Joined: 08 Sep 2018 01:28

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Cervello » 14 Jun 2019 18:38

Secondo me la descrivi troppo tragica. Vero che gli specializzandi sono pagati poco ma ricevere stipendio durante la formazione è un grande lusso, gli stipendi elevati arrivano tardi ma vorresti 5000 euro a 20 anni? Normale che una carriera del genere richieda tanto tempo. In Italia la carenza di medici generali sarà assurda nei prossimi anni, molti sono anziani prossimi alla pensione ed in alcune zone d'Italia non si riesce a rimpiazzare adeguatamente: portafoglio clienti assicurato, tra lo sconosciuto ed il nulla un paziente sceglie la prima ipotesi. Non conosco i rapporti che si creano all'interno dei reparti ma all'esterno tutti i medici che conosco hanno status enorme e riescono sempre a scopicchiare. Quando status e soldi non mancano è una questione di pretenziosità

differite
Reactions:
Posts: 1309
Joined: 15 Aug 2018 11:41

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by differite » 14 Jun 2019 19:20

Ma se poco tempo fa era passato un video su un medico vecchio che si scopava un'infermiera decente lol
ALLA FINE LA MORTE E' ARRIVATA, RIPOSA IN PACE

:bara: :bara: :bara: :bara:

Image

User avatar
Tarassaco
Reactions:
Posts: 6290
Joined: 15 Aug 2018 21:50

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarassaco » 14 Jun 2019 19:31

Allora l'unico status universale x le donne è cantante / attore ecc.

Notaio / medico avvocato è un retaggio di qualche decennio fa dove i "proletari" vivevano una vita abbastanza modesta e queste categorie erano costituite di pochi privilegiati, essere avvocato voleva automaticamente dire soldi e bella vita (status tramutato in soldi).

Oggi alla fine il "ceto medio" sta bene, il divario a livello di qualità della vita si è assottigliato, le stesse prifessioni guadagnano di meno.

Rimane come dice Tarsimandro lo status da 4 pareti
brutton wrote: I capelli li hanno tutti, tu com'è che non ce li hai?
brutton wrote: dovevo mandare una importante email di lavoro (le meme lol.. ''email di lavoro''/white collar job/ufficio/bruttostrunz le meme, lol)
per sbaglio gli ho inviato pepe honk

User avatar
Mavenes
Reactions:
Posts: 1333
Joined: 14 Aug 2018 13:39

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Mavenes » 14 Jun 2019 19:34

In Italia purtroppo conta solo ed esclusivamente il bel faccino.

User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 3448
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 14 Jun 2019 19:52

Cervello wrote:
14 Jun 2019 18:38
Secondo me la descrivi troppo tragica. Vero che gli specializzandi sono pagati poco ma ricevere stipendio durante la formazione è un grande lusso, gli stipendi elevati arrivano tardi ma vorresti 5000 euro a 20 anni? Normale che una carriera del genere richieda tanto tempo. In Italia la carenza di medici generali sarà assurda nei prossimi anni, molti sono anziani prossimi alla pensione ed in alcune zone d'Italia non si riesce a rimpiazzare adeguatamente: portafoglio clienti assicurato, tra lo sconosciuto ed il nulla un paziente sceglie la prima ipotesi. Non conosco i rapporti che si creano all'interno dei reparti ma all'esterno tutti i medici che conosco hanno status enorme e riescono sempre a scopicchiare. Quando status e soldi non mancano è una questione di pretenziosità
Io la descrivo per come è, come succede a me come la vedo succedere intorno a me all'interno dell'ambiente.

Non sto parlando del fatto che sia giusto o meno guadagnare quella cifra o altre, è tutto un altro discorso (anche se, secondo me, dare stipendi elevati ai giovani ha più senso che darli ai vecchi, dato che li fanno girare) io sto semplicemente dicendo che queste sono le cifre, quindi questo presunto elevato MS da medico non esiste.
I soldi sono pochi, niente di eccezionale in più rispetto a qualunque altro medio lavoratore, con in più il fatto che il medico, proprio per questioni cronologiche, arriva a prenderli più tardi degli altri.

I medici che conosci con status quanti anni hanno? Se ne hanno 57 ci può stare. E che aspetto hanno? Perché se scopano può essere semplicemetne per quello.

Scusa eh, ma francamente pensare che una ragazza possa passare sopra la faccia di merda di un 28enne perché guadagna 1640 euro netti al mese e perché ha un pezzo di carta con scritto "medico chirurgo" e preferirlo ad un belloccio che guadagna 1320 euro netti facendo il cameriere e con una laurea in filosofia, mi pare veramente ai limiti dell'assurdo, se permetti.
Siamo oltre la bluepill.

User avatar
Cervello
Reactions:
Posts: 460
Joined: 08 Sep 2018 01:28

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Cervello » 14 Jun 2019 20:22

Tarsimandro wrote:
14 Jun 2019 19:52

Siamo oltre la bluepill.
Libero di pensare come vuoi ma non è che ogni idea al di fuori della tua sia bluepill, eh

User avatar
ogon-bat
Reactions:
Posts: 2550
Joined: 17 Aug 2018 14:40

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by ogon-bat » 14 Jun 2019 20:26

Letto tutto.

Ottimo post che fa luce su una professione assolutamente sopravvalutata.

Però rimango dell'idea che sia una delle migliori scelte per avere MS tramite un percorso definito e con alta probabilità si successo. È vero che ricevi più tardi degli altri il tuo primo stipendio (da 1640, facciamo 1400 al mese levato le tasse) ma non c'è confronto rispetto ad un dottorato di ricerca ad esempio in una disciplina scientifica. Alla specializzazione passano 1 su 2 hai detto. Numero da capogiro per il mio mondo. Al concorso di dottorato ne passano 1 su 4, stipendio... 1125 euri. Orario di lavoro: inesistente, tanto sono cazzi tuoi. La tesi è totalmente irrilevante: alla fine scrivere 100 pagine scritte di merda o scriverne 200 ricche di informazioni ben organizzate non conta un cazzo. Nessuno la legge, nemmeno il contro-relatore. Il punto è che se esci dopo i 3 anni con 1-2 articoli di merda di cui non sei nemmeno il primo autore, magari il titolo lo prendi pure con un calcio in culo da parte del supervisor. Tuttavia ti ci pulisci il culo, in italia non serve a niente il phd.

E in ambito accademico sei già spacciato, finito.

Se sei uno bravino (capisci le cose, hai voglia di fare ma hai un qi inferiore a 125) e hai la stima del tuo prof, lui ti può tenere finchè ha dei soldi a stipendi che si aggirano sui 1400-1600, con contributi dimezzati senza tredicesima (assegni di ricerca, poco più di borse di studio). A quel punto ti si prospetta un precariato che può non finire mai: sei un postdoc. Il gioco è cercare di far apparire il proprio nome su quanti più articoli possibili, specialmodo al primo posto in riviste prestigiose. Numero massimo di anni che puoi andare avanti con l'assegno: 6. Nel frattempo trovi il modo di sistemarti a tempo indeterminato, i modi possibili sono tre:

1) enti di ricerca, che per la fisica sono INFN (fisica nucleare, subnucleare), INAF (astrofisica), CNR (tutti gli ambiti) o INRIM (metrologia). I concorsi per il terzo livello (ricercatore) ci sono con cadenza di nemmeno uno all'anno, considerando il proprio ambito. Success rate: da esperienze dirette (ne ho fatti 5) si va da un massimo del 7% ma il valore tipico è 1-2%. Avere 80 candidati per 1 posto è la regola.

2) ambito universitario. Qui non esiste più la figura del ricercatore a tempo indeterminato. Devi diventare professore associato. Per farlo devi vincere un concorso per ricercatore di tipo B. Numero di posti in tutta Italia per settore concorsuale (che non è il proprio ambito di ricerca ma una collezione di essi): 10 all'anno? Verificare per credere (http://bandi.miur.it/jobs.php/public/cercaJobs). Prerequisito (non scritto) per avere una minima possibilità di spuntarla: abilitazione scientifica nazionale in tasca. Per averla devi superare degli indicatori bibliometrici (ovvero produrre di più della mediana dei prof associati riferibili al tuo settore concorsuale) e, se ci riesci, il tuo cv viene esaminato da una commissione preposta (http://abilitazione.miur.it/public/index.php). Non è detto che diano parere positivo. Success rate: redicolo.
Se vinci, dopo 3 anni diventi associato. Per tre anni percepisci un netto di 1850 euri e poi da associato credo si parta da 2125 euri.

3) Vincere un grant europeo ultracompetitivo da 1.5 milioni di euro (tipicamente ERC starting grant https://erc.europa.eu/funding/starting-grants ). Possibilità di successo :rolleyes: . Però se lo vinci diventi tipo B per chiavata diretta.

Non riesci nè ad entrare negli enti nè all'università? Magari dopo 6 anni dalla fine del tuo dottorato (35 anni circa) vuoi ancora continuare perchè al tuo capo servi e ha i soldi per pagarti? Può tentare di farti un concorso "ad hoc" all'università di ricercatore di tipo A (3 anni rinnovabile fino a 5. Poi dovrebbe uscire un concorso di tipo B collegato, che però è aperto a tutti e puoi benissimo perderlo, cosa che ho visto succedere), oppure può farti entrare come ricercatore a tempo determinato in un ente di ricerca (sempre 3+2, se l'ente di ricerca è d'accordo a fare il concorso ad hoc). Stipendio 1850 euri netti. Come si vede, arrivare a 40 e passa anni per poi essere scaricati non è peregrino. A 40 anni, sei spacciato: hai fatto una vita in accedemia, sai fare bene cose di nicchia delle quali il tessuto produttivo italiano non sa che farsene il più delle volte.


Un sogno la carriera medica.... e lo sarà sempre finchè l'ingresso a medicina sarà a numero chiuso.
Il segreto di ogni bene chi l'ha in tasca se lo tiene

User avatar
Tarsimandro
Reactions:
Posts: 3448
Joined: 20 Aug 2018 17:14

Re: Il presunto status di medico (post-fiume) promemoria

Post by Tarsimandro » 14 Jun 2019 20:36

Cervello wrote:
14 Jun 2019 20:22
Tarsimandro wrote:
14 Jun 2019 19:52

Siamo oltre la bluepill.
Libero di pensare come vuoi ma non è che ogni idea al di fuori della tua sia bluepill, eh
Non è questione di pensiero, ma di osservazione.

Mai visto un medico scopare per status, a meno che non si trattasse di uno di quei pochi che guadagnano davvero tanto, e quindi vecchi.

Tu hai esperienze diverse?

Post Reply