Risvolti familiari del patriarcato

Sezione per parlare delle nostre esperienze da uomini sotto la media estetica, e ricevere consigli e conforto
rossoneroforever
Tristo mietitore di saw palmetto
Reactions:
Posts: 8113
Joined: 14 Aug 2018 16:35

Risvolti familiari del patriarcato

Post by rossoneroforever » 18 May 2020 23:17

Abbiamo parlato alla nausea del rapporto uomo/donna nel patriarcato,le idee dei singoli utenti sono ben chiare.

Volevo riprendere un altro discorso,al quale ho già accennato nel passato,ovvero i legami familiari allargati.
Pensavo che sono incel figlio unico,e pensavo a quanta gente si trova oggi in questa condizione. Dovessi sopravvivere a mia madre(con la quale ho un pessimo rapporto ma almeno è una presenza),sarei completamente solo al mondo,un randagio totale.

In un' eventuale società patriarcale a questo punto avrei probabilmente una moglie,2/3 figli e magari 4 fratelli/sorelle con altrettanti figli.
Ok,le famiglie reali non sono quelle del mulino bianco,magari con qualcuno avrei litigato,magari per anni ci saremmo tenuti il muso,però qualche legame ci sarebbe.

Oggi molta gente è completamente sola,priva di radici. Finchè qualcuno ha un valore può essere attorniato dalla folla,ma appena qualcosa va male, si ritrova isolato.

E' sicuramente un lato sul quale riflettere.

User avatar
Dumbo
Via col mento
Reactions:
Posts: 1414
Joined: 18 Aug 2018 15:35

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Dumbo » 18 May 2020 23:29

credo che il mancato nucleo famigliare sia la causa di alcuni problemi sociali, gravi, di oggi

Un paio di esempi possono essere i deliri collettivi nel nome del "progressismo" o determinati disturbi mentali sempre piú comuni nelle nuove generazioni

User avatar
Mike Litoris
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2643
Joined: 14 Aug 2018 15:16

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Mike Litoris » 18 May 2020 23:35

È un risvolto non da poco, a cui spesso penso.

Personalmente l'idea di crepare vecchio e solo mi spaventa parecchio, eppure è il destino di molti neo anziani cresciuti in epoca moderna alienati dalla società, dalla famiglia e dagli affetti.

Spero davvero che non succeda, anche se il fatto che la mia famiglia sia disastrata (al momento ho rapporti solo con mia madre, non vedo-sento nessun altro parente) e io non sia piacente non mi fa ben sperare.

Che sfiga cazzo

User avatar
Mavenes
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2520
Joined: 14 Aug 2018 13:39

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Mavenes » 18 May 2020 23:37

Anch'io ci penso spesso, ed è una cosa che mi spaventa.

Siccome io una cessa non la voglio, rischio seriamente che quando i miei genitori muoiono io essendo figlio unico rimango solo come un cane.

Qui in Italia ho solamente un cugino ma ha 9 anni più di me e non sono in confidenza con lui e non lo vedo da una vita, quindi sul serio quando i miei muoiono sarò solo come un cane.

User avatar
Noodles
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2227
Joined: 15 Aug 2018 16:14

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Noodles » 18 May 2020 23:38

Ci penso quasi ogni giorno cercando di prepararmi psicologicamente, ma è davvero dura.
"Una donna, tanto più dice quanto meno significa.Il picco massimo di intelligenza raggiungibile da una donna è il più completo e totale mutismo" Urlicht

User avatar
wizard
Esperimento fallito di Mike Mew
Reactions:
Posts: 5545
Joined: 14 Aug 2018 00:05
Location: Sotto la soglia

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by wizard » 18 May 2020 23:43

Effettivamente crepare soli è uno dei grandi problemi dell'incel.

rossoneroforever
Tristo mietitore di saw palmetto
Reactions:
Posts: 8113
Joined: 14 Aug 2018 16:35

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by rossoneroforever » 18 May 2020 23:45

wizard wrote:
18 May 2020 23:43
Effettivamente crepare soli è uno dei grandi problemi dell'incel.
Ma più che crepare soli,anche vivere soli,magari diversi anni.

User avatar
wizard
Esperimento fallito di Mike Mew
Reactions:
Posts: 5545
Joined: 14 Aug 2018 00:05
Location: Sotto la soglia

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by wizard » 18 May 2020 23:52

rossoneroforever wrote:
18 May 2020 23:45
wizard wrote:
18 May 2020 23:43
Effettivamente crepare soli è uno dei grandi problemi dell'incel.
Ma più che crepare soli,anche vivere soli,magari diversi anni.
Sì, anche quello. La vita da vecchio può essere decente se si hanno figli/nipoti a cui badare, che comunque ti tengono attivo e ti danno una prospettiva, vedi tutte le fasi della vita dei tuoi figli/nipoti ecc... il vecchio incel invece non ha nulla, praticamente già in età relativamente giovane è come un vecchio decrepito che aspetta la morte

User avatar
Rujo
Acquirente entusiasta di fiale di Cesare Ragazzi
Reactions:
Posts: 714
Joined: 28 Aug 2018 13:58

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Rujo » 18 May 2020 23:55

Sono giusto appena tornato da un mio parente che si è sposato una che vive in contrada, devo dire che è davvero bella la cosa, i suoceri specie adesso si ritrovano per passeggiare per la via privata con i fratelli\cugini\nipoti, camminando gli altri li sentono e se hanno voglia si aggiungono, molto spesso poi fanno una mini-sagra fra loro sulla corte della casa del patriarca morto. Certo anche tra loro c'è qualche musone o asociale, qualcuno non vede di buon occhio qualcun'altro ecc. ma tutto sommato c'è un bell'ambiente, questo mio parente sta aspettando un figlio quindi è probabile che crescerà con i piccoli dei cugini della moglie

User avatar
Cervello
Acquirente entusiasta di fiale di Cesare Ragazzi
Reactions:
Posts: 683
Joined: 08 Sep 2018 01:28

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Cervello » 19 May 2020 00:28

Beh, meglio soli che male accompagnati (moglie cagacazzo presa soltanto per avere compagnia). L'indipendenza è un grande valore, è bene riuscire a ritagliarsi una dimensione personale in una società dove bisogna essere squali col prossimo nella vita pubblica e scendere a compromessi nel privato per non soffrire la solitudine. Inutile fare progetti per la vecchiaia, è una fase di vita lontana ed incerta

User avatar
L'Eremita
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2360
Joined: 15 Jun 2019 18:05
Location: BANNATE GHINO

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by L'Eremita » 19 May 2020 00:30

Son sincero, io ci ho messo una croce sopra ormai, non mi fa né caldo né freddo pensare alla mia vecchiaia o, più in generale, ad un'esistenza da solo. Mi straniscono persone come Noodles che, nonostante siano più grandi di me e dovrebbero aver affrontato e superato la questione mettendosi l'anima in pace, ne sono in realtà tutt'ora preoccupate.
Da questo punto di vista sono praticamente asettico.
O magari la mia è un'angoscia non razionalizzata e tramutata direttamente in depressione, chi lo sa...
BANNATE GHINO

Nena
Ragazzo deluso dal minoxidil
Reactions:
Posts: 7764
Joined: 14 Aug 2018 14:07
Location: Ano di Daniela

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Nena » 19 May 2020 00:36

ci penso spesso, sarà cosi davvero, e per molte persone

questi video che postava brutton sono stupidi ma è terrificante quanto siano realistici e riescano davvero a rappresentare le sensazioni e le sfumature della vita di un anon (i cosidetti anonimi soli al mondo che nessuno vede )




Adesso non riesco a trovarlo ma ce ne stava uno stupendo dove lui passava la vita a lavorare e tornare a casa stando ogni sera al pc a guardare la gente vivere da facebook, questo annualmente proponeva i ricordi delle foto dei suoi contatti, le stesse foto che erano un ricordo anche per lui, si ricordava di quando erano state postate e si ricordava di lui che era sempre li dal pc a guardarle.
ripetuto per 2/5/10 anni e poi si sparava in testa nel letto

saremo davvero la generazione che guarda gli altri vivere dal pc
Conta solo la gatto genetica con la faccia larga e naso corto

ALTRI 55 ANNI SENZA GATTO GENETICA, AVANTI CON CORAGGIO

User avatar
Hoppe
Garzone nella bottega del Marianetti
Reactions:
Posts: 4785
Joined: 16 Aug 2018 10:32

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Hoppe » 19 May 2020 00:36

non riesco a preoccuparmi di un futuro così lontano
31. Essere belli è uno dei requisiti fondamentali per avere una vita degna di essere vissuta.

What is really striking about the upper echelons of any society is how good looking, tall and healthy everyone is. That's of course money, time to work out, a good education, good healthcare AND most importantly, marring the right people from the right background.

Nena
Ragazzo deluso dal minoxidil
Reactions:
Posts: 7764
Joined: 14 Aug 2018 14:07
Location: Ano di Daniela

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Nena » 19 May 2020 00:38

L'Eremita wrote:
19 May 2020 00:30
Son sincero, io ci ho messo una croce sopra ormai, non mi fa né caldo né freddo pensare alla mia vecchiaia o, più in generale, ad un'esistenza da solo. Mi straniscono persone come Noodles che, nonostante siano più grandi di me e dovrebbero aver affrontato e superato la questione mettendosi l'anima in pace, ne sono in realtà tutt'ora preoccupate.
Da questo punto di vista sono praticamente asettico.
O magari la mia è un'angoscia non razionalizzata e tramutata direttamente in depressione, chi lo sa...
Eh bhè grazie che non ti preoccupa, hai solo 19/20 anni
Attento però che fanno presto a passare e scivolarti dalle mani questi anni
Conta solo la gatto genetica con la faccia larga e naso corto

ALTRI 55 ANNI SENZA GATTO GENETICA, AVANTI CON CORAGGIO

Nena
Ragazzo deluso dal minoxidil
Reactions:
Posts: 7764
Joined: 14 Aug 2018 14:07
Location: Ano di Daniela

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Nena » 19 May 2020 00:41

L'Eremita wrote:
19 May 2020 00:30
Son sincero, io ci ho messo una croce sopra ormai, non mi fa né caldo né freddo pensare alla mia vecchiaia o, più in generale, ad un'esistenza da solo. Mi straniscono persone come Noodles che, nonostante siano più grandi di me e dovrebbero aver affrontato e superato la questione mettendosi l'anima in pace, ne sono in realtà tutt'ora preoccupate.
Da questo punto di vista sono praticamente asettico.
O magari la mia è un'angoscia non razionalizzata e tramutata direttamente in depressione, chi lo sa...
hai bei occhi eremita e un buon cranio e non sei retruso, provaci a vivere, sono serio, altrimenti è un attimo che ti ritrovi tra 10 anni anni cosi

Conta solo la gatto genetica con la faccia larga e naso corto

ALTRI 55 ANNI SENZA GATTO GENETICA, AVANTI CON CORAGGIO

User avatar
Varg
Amante dei viaggi in Svizzera con Marco
Reactions:
Posts: 6427
Joined: 17 Aug 2018 13:26

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Varg » 19 May 2020 00:47

Per questo appena mi faccio il gruzzolo vado a comprare moglie in est europa e la segrego in casa.
«Kinder, Küche, Kirche» (proverbio tedesco)

«Gli ebrei ci hanno sottratto la donna con le loro formule sulla democrazia sessuale. Noi, i giovani, dobbiamo metterci in marcia per uccidere il drago e poter riconquistare nuovamente la cosa più sacra al mondo: la donna come vergine e ancella» Gottfried Feder

User avatar
Teomondo Scrofalo
Esperimento fallito di Mike Mew
Reactions:
Posts: 5943
Joined: 05 Sep 2018 17:53

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Teomondo Scrofalo » 19 May 2020 00:48

L'Eremita wrote:
19 May 2020 00:30
Son sincero, io ci ho messo una croce sopra ormai, non mi fa né caldo né freddo pensare alla mia vecchiaia o, più in generale, ad un'esistenza da solo. Mi straniscono persone come Noodles che, nonostante siano più grandi di me e dovrebbero aver affrontato e superato la questione mettendosi l'anima in pace, ne sono in realtà tutt'ora preoccupate.
Da questo punto di vista sono praticamente asettico.
O magari la mia è un'angoscia non razionalizzata e tramutata direttamente in depressione, chi lo sa...
Parli così perché sei giovane e i problemi del genere non ti toccano, essendo appunto 10-15 anni più giovane di gente che in solitudine ha vissuto gran parte dell' età "relazionabile" e soprattutto vede tutto il circolo di amici sistemarsi in un modo o nell'altro.

A me personalmente morire domani non mi farebbe né caldo né freddo.
Anzi paradossalmente se venisse un genio a farmi scegliere tra morire tra 3 anni da adesso o morire tra 60, ma con una vita solitaria e senza alcuna persona cara (a parte gli amici di una vita) per gli ultimi 40anni, sicuramente opterei per la prima senza pensarci due volte.

Il solo pensiero di restare solo al mondo per me è devastante già adesso, visto che a volte mi capita di ipotizzare mentalmente il futuro, nonostante con i miei litighi praticamente tutti i giorni.
"Tutta l'infelicità degli uomini ha origine in un semplice fatto: non sono capaci di starsene tranquilli nella loro stanza" - B. Pascal

Il Pretenzioso
Acquirente entusiasta di fiale di Cesare Ragazzi
Reactions:
Posts: 925
Joined: 14 Aug 2018 17:57

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Il Pretenzioso » 19 May 2020 00:59

Secondo me invece paradossalmente sarà meno tragica di quanto non pensiate,non perché sia bello vivere da soli oltre una certa età ma perché grazie all'ipergamia odierna i "soli" saranno una percentuale non trascurabile della popolazione dunque magari si costituiranno club,associazioni ecc. per far sì che questa moltitudine di gente si possa sentire meno sola,poi mal che vada ci si potrà consolare col detto "mal comune mezzo guadio"
"Una donna catapultata nella situazione di un maschio suo pariestetico si suiciderebbe con una fucilata al volto dop9o 1 settimana" Fritzl

"It's the hypergamy,stupid" semi-cit.

User avatar
Rujo
Acquirente entusiasta di fiale di Cesare Ragazzi
Reactions:
Posts: 714
Joined: 28 Aug 2018 13:58

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Rujo » 19 May 2020 01:06

Il Pretenzioso wrote:
19 May 2020 00:59
Secondo me invece paradossalmente sarà meno tragica di quanto non pensiate,non perché sia bello vivere da soli oltre una certa età ma perché grazie all'ipergamia odierna i "soli" saranno una percentuale non trascurabile della popolazione dunque magari si costituiranno club,associazioni ecc. per far sì che questa moltitudine di gente si possa sentire meno sola,poi mal che vada ci si potrà consolare col detto "mal comune mezzo guadio"
Questo può essere ma non so come sia un vecchio che ha vissuto da reietto ed eremita da 50 anni.
In ogni caso bei progetti di vita da fare a 30 anni

Il Pretenzioso
Acquirente entusiasta di fiale di Cesare Ragazzi
Reactions:
Posts: 925
Joined: 14 Aug 2018 17:57

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Il Pretenzioso » 19 May 2020 01:10

Rujo wrote:
19 May 2020 01:06
Il Pretenzioso wrote:
19 May 2020 00:59
Secondo me invece paradossalmente sarà meno tragica di quanto non pensiate,non perché sia bello vivere da soli oltre una certa età ma perché grazie all'ipergamia odierna i "soli" saranno una percentuale non trascurabile della popolazione dunque magari si costituiranno club,associazioni ecc. per far sì che questa moltitudine di gente si possa sentire meno sola,poi mal che vada ci si potrà consolare col detto "mal comune mezzo guadio"
Questo può essere ma non so come sia un vecchio che ha vissuto da reietto ed eremita da 50 anni.
In ogni caso bei progetti di vita da fare a 30 anni
Beh,alla fine basta guardare i dati sui matrimoni,divorzi ecc. per capire che purtroppo si va nella direzione che ho delineato: l'essere soli sarà meno sofferto perché più socialmente diffuso ed accettato
"Una donna catapultata nella situazione di un maschio suo pariestetico si suiciderebbe con una fucilata al volto dop9o 1 settimana" Fritzl

"It's the hypergamy,stupid" semi-cit.

Post Reply