Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Sezione per parlare delle nostre esperienze da uomini sotto la media estetica, e ricevere consigli e conforto
User avatar
johnny-red
Esperimento fallito di Mike Mew
Reactions:
Posts: 5191
Joined: 18 Aug 2018 14:54

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by johnny-red » 06 Mar 2020 21:43

Stronzo_di_guerra wrote:
06 Mar 2020 20:08
johnny-red wrote:
06 Mar 2020 00:02


secondo la tua logica idiota se una over40 ha centinaia di pretendenti valgono zero perché non hanno LMS elevato,secondo la mia logica se una ha molti pretendenti significa che è merce ricercata e si può permettere il lusso di scegliere, che i pretendenti siano tutti normobruttini poco importa, ha comunque una scelta immensa che un uomo medio non avrebbe manco in 100 vite terrene
Quindi secondo la tua logica se il mio sputo zuccheroso dopo aver masticato una caramella per terra ha 1000 formiche che ci vanno sopra significa che è merce ricercata?

Image
beh, direi proprio di si visto che si parla di grandi numeri, considerando che l'80% (e forse anche di più) degli uomini sono sfigati che si scoperebbero qualsiasi cosa respiri e che solo il 20% al massimo, cioè i tizi con alto LMS, hanno facoltà di scelta con le donne, se una donna over40 ha dozzine di pretendenti con LMS ordinario direi che comunque è ricercata eccome; se Berlusconi viene votato da milioni di deficienti non vuol dire che le elezioni siano falsate

User avatar
Stronzo_di_guerra
Tristo mietitore di saw palmetto
Reactions:
Posts: 8602
Joined: 17 Aug 2018 13:36

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by Stronzo_di_guerra » 06 Mar 2020 21:57

johnny-red wrote:
06 Mar 2020 21:43
Stronzo_di_guerra wrote:
06 Mar 2020 20:08

Quindi secondo la tua logica se il mio sputo zuccheroso dopo aver masticato una caramella per terra ha 1000 formiche che ci vanno sopra significa che è merce ricercata?

Image
beh, direi proprio di si visto che si parla di grandi numeri, considerando che l'80% (e forse anche di più) degli uomini sono sfigati che si scoperebbero qualsiasi cosa respiri e che solo il 20% al massimo, cioè i tizi con alto LMS, hanno facoltà di scelta con le donne, se una donna over40 ha dozzine di pretendenti con LMS ordinario direi che comunque è ricercata eccome; se Berlusconi viene votato da milioni di deficienti non vuol dire che le elezioni siano falsate
Essere presa in mancanza di altro da parte di tipi che lei non considera degni lo reputi fare vita da sogno?

Se l'80% della gente fosse povera ma volesse comprare quello che vendi con pochi spiccioli mentre i clienti facoltosi che ti interessano ti ignorassero, si potrebbe dire hai un attività da sogno?
Meglio comandare che fottere.

User avatar
johnny-red
Esperimento fallito di Mike Mew
Reactions:
Posts: 5191
Joined: 18 Aug 2018 14:54

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by johnny-red » 06 Mar 2020 22:09

Stronzo_di_guerra wrote:
06 Mar 2020 21:57
johnny-red wrote:
06 Mar 2020 21:43


beh, direi proprio di si visto che si parla di grandi numeri, considerando che l'80% (e forse anche di più) degli uomini sono sfigati che si scoperebbero qualsiasi cosa respiri e che solo il 20% al massimo, cioè i tizi con alto LMS, hanno facoltà di scelta con le donne, se una donna over40 ha dozzine di pretendenti con LMS ordinario direi che comunque è ricercata eccome; se Berlusconi viene votato da milioni di deficienti non vuol dire che le elezioni siano falsate
Essere presa in mancanza di altro da parte di tipi che lei non considera degni lo reputi fare vita da sogno?

Se l'80% della gente fosse povera ma volesse comprare quello che vendi con pochi spiccioli mentre i clienti facoltosi che ti interessano ti ignorassero, si potrebbe dire hai un attività da sogno?
se ho un piccolo ristorante economico ma sempre pieno direi che comunque farei ottimi guadagni anche se non arriva il riccone che spende il triplo degli altri... se potessi scegliere tra 100 mezze cesse avrei comunque sittanta scelta da trovarne una che mi piace soggettivamente più delle altre, che è poi quello che fanno tutte le donne, si scelgono il tizio che gli piace di più esteticamente (o a livello MS) tra i tanti che potrebbero avere (quindi una cessa punterà più in basso), e nella stragrande maggioranza dei casi il tizio ci sta anche se la donna non gli piace perché al contrario non ha scelta, questo si chiama potere al mio paese

User avatar
Stronzo_di_guerra
Tristo mietitore di saw palmetto
Reactions:
Posts: 8602
Joined: 17 Aug 2018 13:36

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by Stronzo_di_guerra » 06 Mar 2020 22:18

johnny-red wrote:
06 Mar 2020 22:09
Stronzo_di_guerra wrote:
06 Mar 2020 21:57

Essere presa in mancanza di altro da parte di tipi che lei non considera degni lo reputi fare vita da sogno?

Se l'80% della gente fosse povera ma volesse comprare quello che vendi con pochi spiccioli mentre i clienti facoltosi che ti interessano ti ignorassero, si potrebbe dire hai un attività da sogno?
se ho un piccolo ristorante economico ma sempre pieno direi che comunque farei ottimi guadagni anche se non arriva il riccone che spende il triplo degli altri... se potessi scegliere tra 100 mezze cesse avrei comunque sittanta scelta da trovarne una che mi piace soggettivamente più delle altre, che è poi quello che fanno tutte le donne, si scelgono il tizio che gli piace di più esteticamente (o a livello MS) tra i tanti che potrebbero avere (quindi una cessa punterà più in basso), e nella stragrande maggioranza dei casi il tizio ci sta anche se la donna non gli piace perché al contrario non ha scelta, questo si chiama potere al mio paese
Abbiamo un concetto di potere diverso allora, in questo caso è giustissimo quello che dici.

Se tu ritieni un ottima cosa avere 100 cesse a tua disposizione e sceglierne una fra queste allora giustissimo quello che vai dicendo.

Io personalmente se non ho almeno una 7 non mi ritengo in una posizione decente ne tantomeno di "potere".
Meglio comandare che fottere.

User avatar
FrancescoMilano
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2422
Joined: 14 Aug 2018 13:26

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by FrancescoMilano » 07 Mar 2020 02:51

johnny-red wrote:
06 Mar 2020 21:43
Stronzo_di_guerra wrote:
06 Mar 2020 20:08

Quindi secondo la tua logica se il mio sputo zuccheroso dopo aver masticato una caramella per terra ha 1000 formiche che ci vanno sopra significa che è merce ricercata?

Image
beh, direi proprio di si visto che si parla di grandi numeri, considerando che l'80% (e forse anche di più) degli uomini sono sfigati che si scoperebbero qualsiasi cosa respiri e che solo il 20% al massimo, cioè i tizi con alto LMS, hanno facoltà di scelta con le donne, se una donna over40 ha dozzine di pretendenti con LMS ordinario direi che comunque è ricercata eccome; se Berlusconi viene votato da milioni di deficienti non vuol dire che le elezioni siano falsate
Maestro questo thread ormai è superato, perchè non intervieni in questo che è molto più interessante ? http://brutti.red/phpbb/viewtopic.php?p=206667#p206667
Come valuti Francesco Milano ?

- E' un 2, un finito vero (Eremita)
- Volgare, aggressivo e viscido (Stafilococco)
- Faccia scacciafica, fottuto senza se e senza ma (Sfarro)
- 4.5 in quanto fisicato, altrimenti 4 secco.In ogni caso R.I.P. (Mocio)

User avatar
FrancescoMilano
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2422
Joined: 14 Aug 2018 13:26

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by FrancescoMilano » 19 Mar 2020 07:13

Riepilogo e aggiornamento del thread.

Il primo fatto che mettiamo in luce quindi è il dato dei senza tetto: si stima per l'appunto che come minimo l'80% di essi sia di sesso maschile.
Il secondo fatto riguarda i morti sul lavoro, oltre il 90% delle morti sul lavoro coinvolge uomini
Terzo: l'aspettativa di vita media per gli uomini in Italia è di circa 4 anni inferiore rispetto alle donne, nonostante ciò le donne vanno in pensione prima.
Quarto:in Italia ogni anno si suicidano mediamente 4000 persone, l'80% circa di queste sono di sesso maschile.
Osserviamo come questo dato sia quasi coincidente con il numero di senza tetto, quindi possiamo all'incirca dire che in Italia:

percentuale di senza tetto uomini = 80% = percentuale di suicidi di sesso maschile

Quinto:in Italia le vittime morte con il corona virus sono il 70% del totale, le donne il 30%.
Come valuti Francesco Milano ?

- E' un 2, un finito vero (Eremita)
- Volgare, aggressivo e viscido (Stafilococco)
- Faccia scacciafica, fottuto senza se e senza ma (Sfarro)
- 4.5 in quanto fisicato, altrimenti 4 secco.In ogni caso R.I.P. (Mocio)

User avatar
Geese Howard
verme informe
Reactions:
Posts: 10
Joined: 25 Nov 2018 23:26

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by Geese Howard » 19 Mar 2020 16:47

Sesto: le donne hanno diritti riproduttivi, gli uomini praticamente no (sono totalmente dipendenti dalle scelte femminili)

Settimo: gli uomini si istruiscono meno delle donne (si laureano di meno e con voti più bassi, hanno un tasso di abbandono scolastico nettamente maggiore)

Ottavo: gli uomini rappresentano oltre il 90% della popolazione carceraria

Nono: gli uomini rappresentano la grande maggioranza di coloro che abusano di sostanze

Decimo: il sistema previdenziale è foraggiato prevalentemente con il denaro maschile (essendo che gli uomini guadagnano di più delle donne) ma avvantaggia prevalentemente le donne (essendo che vivono più a lungo)

Undicesimo: le donne sono de facto favorite in caso di divorzio e/o separazione con figli

User avatar
Tarassaco
Ingegnere del riporto
Reactions:
Posts: 10536
Joined: 15 Aug 2018 21:50

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by Tarassaco » 19 Mar 2020 17:10

Geese Howard wrote:
19 Mar 2020 16:47
Sesto: le donne hanno diritti riproduttivi, gli uomini praticamente no (sono totalmente dipendenti dalle scelte femminili)

Settimo: gli uomini si istruiscono meno delle donne (si laureano di meno e con voti più bassi, hanno un tasso di abbandono scolastico nettamente maggiore)

Ottavo: gli uomini rappresentano oltre il 90% della popolazione carceraria

Nono: gli uomini rappresentano la grande maggioranza di coloro che abusano di sostanze

Decimo: il sistema previdenziale è foraggiato prevalentemente con il denaro maschile (essendo che gli uomini guadagnano di più delle donne) ma avvantaggia prevalentemente le donne (essendo che vivono più a lungo)

Undicesimo: le donne sono de facto favorite in caso di divorzio e/o separazione con figli
Il settimo e l'ottavo punto lo vedo sempre citare dai vari MRA ma io li leggo come 2 punti a sfavore
Nena wrote: crudo arrivare a 27 anni a fare ancora le uscite al pub uguali da 15 anni a questa parte col gruppetto di amici sfigati del cazzo dove nessuno ha mai vissuto, meglio spararsi forse.

User avatar
mcnamara
Via col mento
Reactions:
Posts: 1204
Joined: 22 Sep 2018 18:21
Location: Gallipoli

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by mcnamara » 19 Mar 2020 19:33

Dalle statistiche è evidente che le donne siano praticamente immuni al COVID-19. Quindi sì, vita da sogno.

User avatar
Il sommo Arles
Via col mento
Reactions:
Posts: 1518
Joined: 30 Sep 2018 15:49

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by Il sommo Arles » 19 Mar 2020 19:39

Geese Howard wrote:
19 Mar 2020 16:47
Sesto: le donne hanno diritti riproduttivi, gli uomini praticamente no (sono totalmente dipendenti dalle scelte femminili)

Settimo: gli uomini si istruiscono meno delle donne (si laureano di meno e con voti più bassi, hanno un tasso di abbandono scolastico nettamente maggiore)

Ottavo: gli uomini rappresentano oltre il 90% della popolazione carceraria

Nono: gli uomini rappresentano la grande maggioranza di coloro che abusano di sostanze

Decimo: il sistema previdenziale è foraggiato prevalentemente con il denaro maschile (essendo che gli uomini guadagnano di più delle donne) ma avvantaggia prevalentemente le donne (essendo che vivono più a lungo)

Undicesimo: le donne sono de facto favorite in caso di divorzio e/o separazione con figli
Benvenuto Geese.

User avatar
Geese Howard
verme informe
Reactions:
Posts: 10
Joined: 25 Nov 2018 23:26

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by Geese Howard » 19 Mar 2020 19:56

Tarassaco wrote:
19 Mar 2020 17:10
Geese Howard wrote:
19 Mar 2020 16:47
Sesto: le donne hanno diritti riproduttivi, gli uomini praticamente no (sono totalmente dipendenti dalle scelte femminili)

Settimo: gli uomini si istruiscono meno delle donne (si laureano di meno e con voti più bassi, hanno un tasso di abbandono scolastico nettamente maggiore)

Ottavo: gli uomini rappresentano oltre il 90% della popolazione carceraria

Nono: gli uomini rappresentano la grande maggioranza di coloro che abusano di sostanze

Decimo: il sistema previdenziale è foraggiato prevalentemente con il denaro maschile (essendo che gli uomini guadagnano di più delle donne) ma avvantaggia prevalentemente le donne (essendo che vivono più a lungo)

Undicesimo: le donne sono de facto favorite in caso di divorzio e/o separazione con figli
Il settimo e l'ottavo punto lo vedo sempre citare dai vari MRA ma io li leggo come 2 punti a sfavore
Dipende, nell'era della lamentela perenne anche essere criminali e analfabeti può essere visto come una discriminazione. Per i ne*ri e le donne ha sempre funzionato così

User avatar
FrancescoMilano
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2422
Joined: 14 Aug 2018 13:26

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by FrancescoMilano » 01 Apr 2020 21:29

Geese Howard wrote:
19 Mar 2020 16:47
Sesto: le donne hanno diritti riproduttivi, gli uomini praticamente no (sono totalmente dipendenti dalle scelte femminili)

Settimo: gli uomini si istruiscono meno delle donne (si laureano di meno e con voti più bassi, hanno un tasso di abbandono scolastico nettamente maggiore)

Ottavo: gli uomini rappresentano oltre il 90% della popolazione carceraria

Nono: gli uomini rappresentano la grande maggioranza di coloro che abusano di sostanze

Decimo: il sistema previdenziale è foraggiato prevalentemente con il denaro maschile (essendo che gli uomini guadagnano di più delle donne) ma avvantaggia prevalentemente le donne (essendo che vivono più a lungo)

Undicesimo: le donne sono de facto favorite in caso di divorzio e/o separazione con figli
Queste chicche me le ero perse, le ho visto solo ora, aggiorno subito la situazione.
Come valuti Francesco Milano ?

- E' un 2, un finito vero (Eremita)
- Volgare, aggressivo e viscido (Stafilococco)
- Faccia scacciafica, fottuto senza se e senza ma (Sfarro)
- 4.5 in quanto fisicato, altrimenti 4 secco.In ogni caso R.I.P. (Mocio)

User avatar
FrancescoMilano
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2422
Joined: 14 Aug 2018 13:26

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by FrancescoMilano » 01 Apr 2020 21:31

Quindi con l'ottimo contributo di Geese Howard abbiamo:

Il primo fatto che mettiamo in luce quindi è il dato dei senza tetto: si stima per l'appunto che come minimo l'80% di essi sia di sesso maschile.

Il secondo fatto riguarda i morti sul lavoro, oltre il 90% delle morti sul lavoro coinvolge uomini

Terzo: l'aspettativa di vita media per gli uomini in Italia è di circa 4 anni inferiore rispetto alle donne, nonostante ciò le donne vanno in pensione prima.

Quarto:in Italia ogni anno si suicidano mediamente 4000 persone, l'80% circa di queste sono di sesso maschile.

Osserviamo come questo dato sia quasi coincidente con il numero di senza tetto, quindi possiamo all'incirca dire che in Italia:

percentuale di senza tetto uomini = 80% = percentuale di suicidi di sesso maschile

Quinto:in Italia le vittime morte con il corona virus sono il 70% del totale, le donne il 30%.

Sesto: le donne hanno diritti riproduttivi, gli uomini praticamente no (sono totalmente dipendenti dalle scelte femminili)

Settimo: gli uomini si istruiscono meno delle donne (si laureano di meno e con voti più bassi, hanno un tasso di abbandono scolastico nettamente maggiore)

Ottavo: gli uomini rappresentano oltre il 90% della popolazione carceraria

Nono: gli uomini rappresentano la grande maggioranza di coloro che abusano di sostanze

Decimo: il sistema previdenziale è foraggiato prevalentemente con il denaro maschile (essendo che gli uomini guadagnano di più delle donne) ma avvantaggia prevalentemente le donne (essendo che vivono più a lungo)

Undicesimo: le donne sono de facto favorite in caso di divorzio e/o separazione con figli
Come valuti Francesco Milano ?

- E' un 2, un finito vero (Eremita)
- Volgare, aggressivo e viscido (Stafilococco)
- Faccia scacciafica, fottuto senza se e senza ma (Sfarro)
- 4.5 in quanto fisicato, altrimenti 4 secco.In ogni caso R.I.P. (Mocio)

User avatar
L'Eremita
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2333
Joined: 15 Jun 2019 18:05
Location: BANNATE GHINO

Re: Essere una donna fra i 20 e i 50 in Italia: una vita comunque paradisiaca ?

Post by L'Eremita » 01 Apr 2020 23:20

Riguardo alle patologie, in particolare ambito psichiatrico, considerando l'autismo (cito Wikipedia):
Colpisce prevalentemente i soggetti maschili con un tasso dalle due alle quattro volte (e talvolta anche sei/otto volte) superiore rispetto al sesso femminile
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Autismo

Sarebbe interessante controllare l'incidenza dei vari disturbi psichiatrici, domani mi ci metto.
BANNATE GHINO

Post Reply