Ciao mi presento (+ considerazioni personali)

Raccontaci un po' di te
User avatar
random_man
verme informe
Reactions:
Posts: 35
Joined: 11 Oct 2018 19:13

Re: Ciao mi presento (+ considerazioni personali)

Post by random_man » 03 Jan 2019 21:03

Dalcounter wrote:
03 Jan 2019 18:17
random_man wrote:
12 Oct 2018 20:00
Buona sera a tutti, dove iniziare? Sono random_man, mi sono iscritto perché sono venuto a conoscenza (come molti a quanto pare) di questo forum grazie ad un articolo di qualche settimana nel blog del Redpillatore. Da un po' di tempo seguo le discussioni su questa piattaforma e trovo molti spunti interessanti al quale vorrei dare, d'ora in avanti, anche il mio contributo.
Ho 28 anni, laureato, ho studiato sia in Italia che all'estero e sto attualmente finendo un Master (sto scrivendo la tesi) che presumibilmente e finalmente mi porterà a lavorare all'interno del mio campo. Cerco di elencare il più oggettivamente possibile i miei pregi e difetti in modo da potervi dare un quadro generale della mia persona ed aiutarvi a capire meglio la mia "idea sulle donne" che esporrò fra poco.

PREGI: Non posso definirmi brutto, diciamo che sono il classico normaloide da 6/6.5, ho occhi azzurri, mascella quadrata (ma questo fattore è effettivamente anche influenzato da quanto si è magri o in carne), barba completa e folta, senza chiazze o buchi in cui non cresce. Sono normopeso, corpo tutto sommato abbastanza proporzionato, cerco di tenermi in forma camminando il più possibile, andando in bicicletta o correndo quando ho tempo. Provo a vestirmi sempre bene e abbastanza sul "classico", mai trasandato ma non sono tipo da stare dietro alle mode. Caratterialmente parlando sono una persona educata, cerco sempre di essere gentile il più che posso con le altre persone nonostante la maleducazione nel nostro paese abbondi, ho avuto da bambino una educazione abbastanza severa e questo si riflette tutt'oggi nella mia personalità. Parlo fluentemente Inglese e Tedesco, mi reputo una persona abbastanza acculturata e che cerca sempre affrontare i problemi in maniera razionale e logica.

DIFETTI: Purtroppo sono basso, raggiungo a malapena il metro e 70, il che al giorno d'oggi significa passare inosservato per il 95% delle donne (ad esser buoni). Essendo quindi basso e magro ho un corpo nel complesso minuto, le mie spalle sono strette, mani e polsi piccoli, non trasmetto sicuramente quel senso di imponenza che le NP cercano. Sono inoltre agato, tra il Norwood II e III, e purtroppo vedendo i miei zii e parenti più vicino sarò un giorno destinato a diventare calvo. Porto inoltre gli occhiali, il che forse è l'handicap minore. I miei difetti caratteriali si riassumono nel fatto che sono appaio freddo, distaccato, non sono un socialone con la parlantina sciolta e non mi interesso mai veramente alle persone. Molto spesso non sento la mancanza delle persone, quando studiavo fuori dall'Italia non sentivo neanche mancanza della mia famiglia. Questo fattore ha più volte causato rottura delle mie passate relazioni.

IDEA SULLE DONNE E PASSATE RELAZIONI: qui potrei farvi storcere il naso; ho avuto a dire il vero diverse relazioni più o meno serie nel corso della mia vita. Ho avuto qualche ragazza italiana, una dell'est europa e due fidanzate russe (ok sempre nella parte europea ma fa un po' caso a sé). Le ragazze russe conosciute entrambe su siti di dating, riuscivamo a vederci ogni X mesi, nel limite del possibile. La mie esperienze fino ad ora mi hanno portato a pensare che fondamentalmente tutte, o quasi, le donne sia delle vere rompipalle e che non valga veramente la pena starci troppo dietro. Sono una perdita continua di soldi, di tempo, non permettono ad un uomo di porsi degli obiettivi e portarli a termine perché devono in qualche modo mettersi di traverso, dettano condizioni e mancano di spirito di sacrificio in una relazione, voglio tutto e subito. Quando mi capita di essere in luoghi pubblici e ascoltare per caso mentre parlano fra di loro, le sento discutere SEMPRE E SOLO degli stessi argomenti: di vari flirt e uscite con tipi, di trucchi, vestiti, pettegolezzi. Pare non abbiano altri argomenti e pensino solo a frivolezze.
A dire il vero alcune differenze geografiche ci sono: le italiane le metto senz'altro fra le peggiori, per lo meno in Europa, arriviste, oche e sciocche, sante davanti e troie di dietro, pensano di avercela d'oro e di potersi solo permettersi il meglio anche se sono delle vere proprie cozze o cesse obese. Se non hai Instagram (quello che io reputo il vero cancro sociale odierno) e la bella macchina neppure ti guardano in faccia. Ragazze tedesche, per esempio, già meglio. Generalmente più colte e che guardano meno all'apparenza fisica e più alla persona, il problema principale è che molte di loro mancano di femminilità, si comportano quasi come uomini e hanno la mente parecchio contaminata dalle idee post-femministe. Ragazze russe mediamente molto molto belle ma abbastanza stupide, vogliono l'uomo che le mantenga e che non faccia mancare economicamente nulla; purtroppo quindi costano, ma se un uomo è sufficientemente benestante e vuole fare famiglia sono senz'altro fra le scelte migliori.

Per chiudere, ritengo che sotto questo punto di vista viviamo nell'epoca peggiore che ci poteva capitare, a meno che non hai vinto alla lotteria della vita e non sei Chad con i soldi (ma a dire il vero anche squattrinato vai bene). Anche una persona come me non è più sufficiente al giorno d'oggi e il meme che conta solo il bel faccino rispecchia la realtà per la stragrande maggioranza dei casi. Chiedo scusa fin da ora per la lunghezza e spero di non avervi annoiato troppo con questo post, prometto che i miei futuri interventi saranno concisi.
Crepa di cancro figlio di puttana
Beh che dire... grazie!

Post Reply