Manicomi (autore: faceshit)

Il futuro è solo il ricordo di uno stupendo passato
Post Reply
User avatar
wizard
Garzone nella bottega del Marianetti
Reactions:
Posts: 4455
Joined: 14 Aug 2018 00:05
Location: Sotto la soglia

Manicomi (autore: faceshit)

Post by wizard » 01 Sep 2018 13:37

post originale: https://ilforumdeibrutti.forumfree.it/?t=69628902


siccome la realtà sembra sia andata oltre la mia più fervida immaginazione, siccome ho visto cose che non pensavo fossero nemmeno immaginabili scriverò tutto con estrema calma e poi mi prenderò una piccola pausa dal forum e dal mondo perchè devo riflettere.

descrivo quello che ho visto senza aggiungere nè omettere niente, non la voglio fare più grande di quel che è ma nemmeno più piccola. semplicemente riporto i fatti.

premessa: sapete cos'è un SPDC? significa: servizio psichiatrico diagnosi e cura. è un reparto come un altro, in un ospedale medio grande c'è cardiologia, nefrologia, e c'è anche psichiatria. ogni ospedale che serve città da più di 100'000 abitanti ha il suo bell'SPDC.
cesena ne ha uno, rimini pure, forli' pure, ecc ecc. a roma o milano probabilmente saranno più di uno dislocati nei vari ospedali della città, immagino.

comunque. per un lavoro di implementazione e stoccaggio ho lavorato per tre settimane in uno di questi reparti. ero a contatto coi pazienti, con gli infermieri, con gli psichiatri, con tutti.

in questi reparti non ci sono i semplici "matti", ma ci sono soprattutto i matti gravi, o per meglio dire i matti in fase acuta, coloro cioè che diventano ingestibili, crisi di angoscia, delirio totale, tentati suicidi, quelli che sclerano e menano e spaccano tutto, gli schizofrenici che sono completamente fuori dalla realtà e dal mondo, insomma, l'spdc è l'approdo per tutti quei matti che risultano ingestibili perfino nelle case protette o nelle varie strutture extra ospedaliere. contenzioni e sedazioni assassine si sprecano. (cioè a volte li legano al letto e li sedano come cavalli, altrimenti farebbero del male a se stessi e agli altri)

ora, dopo la legge basaglia, quello che ha chiuso i manicomi, gli spdc non possono avere più di 15 posti letto (credo) e difatti quello in cui ho lavorato io aveva appunto 15 posti letto, tutti occupati.

nelle tre settimane in cui ci ho lavorato io i pazienti erano equamente suddivisi tra maschi e femmine, con una leggera prevalenza femminile, tipo nove femmine e sei maschi. poi ci sono state dimissioni e nuovi ricoveri ma più o meno il rapporto maschi e femmine è rimasto lo stesso. a volte erano otto a sette , a volte nove a sei, e cosi' via.

la gente li' dentro è quanto di più devastato e fottuto vi possiate immaginare. io non ero mai stato cosi' a contatto coi "matti veri", magari ne riconoscevo uno per strada ma la cosa finiva li'.
credetemi, sono talmente pazzi (ma proprio fuori di testa completamente) che la loro pazzia spesso va a modificare e deformare gli stessi lineamenti del viso, rendendoli ancora più mostruosi. metteteci poi che per tenerli gestibili si ricorre a una sedazione pesante, quindi oltre che matti sono strafatti, sbavano a terra, si pisciano addosso, un casino totale. (non sono tutti cosi' rovinati, ma quasi)

ora, tra dimissioni e nuovi ricoveri avrò contato una quindicina di donne diverse (in queste tre settimane) e siccome lavoravo anche e soprattutto in orario di visita, ho potuto vedere anche chi veniva a trovare i pazienti ecc.

bene, potete anche non credermi, ma di quelle quindici donne ricoverate (matte, brutte, grasse per via dei farmaci, completamente instupidite, violente, fuori come dei balconi) tredici di loro avevano un marito o un ragazzo che non solo venivano a trovarle ma si prodigavano in coccole, carezze, abbracci, baci, pianti, insomma si vedeva che ci tenevano, e mentre il ragazzo magari cercava di prenderle la mano la ragazza matta gli sputava addosso o rideva sguaiatamente senza un perchè o si buttava a terra o rimaneva come una statua con lo sguardo fisso nel vuoto cosmico.

quindi. ho contato 15 matte, che oltre a essere COMPLETAMENTE matte erano pure brutte, deformate dalla pazzia e dalle medicine, sporche, sciatte, quasi sempre grasse, trasandate al limite del barbonaggio (nonostante le cure di infermiere e infermieri cher davvero si fanno in quattro per loro, ma è durissima) e tredici di queste quindici avevano il ragazzo o il marito che veniva da loro ed ELEMOSINAVA una carezza o un bacio o un semplice dialogo.

che genere di uomini erano i loro ragazzi? gente assolutamente normale, la gente media, quella che incontri al supermercato. non erano più stupidi della media (ascoltavo i loro discorsi, si capisce se uno è un po' ritardato o no) non erano più brutti della media, erano dei caz.zo di uomini normali, sicuramente tutti erano migliori sia esteticamente ma soprattutto intellettualmente (ovvio) delle loro donne.

bene, su 15 matte 13 erano fidanzate. ricordate questo numero.

i ricoverati maschi in media erano meno delle femmine, ma tra dimissioni e ricoveri in queste tre settimane ne avrò contati 12 in tutto. ovviamente matti pure loro, sporchi brutti grassi insomma come le femmine matte , solo che loro erano maschi.

sapete quanti di loro hanno ricevuto la visita di una fidanzata o di una moglie, in queste tre settimane? lo volete sapere? NESSUNO

zero, nisba, niet. ogni tanto veniva una mamma o un fratello a tenergli la mano, per il resto erano soli e annegavano da soli nel loro piscio nella loro merda e nella loro pazzia.

questo è quello che ho visto, e sono rimasto shoccato.

ora NON SO per quale motivo le ragazze matte avessero i fidanzati e i ragazzi matti no, e non lo voglio sapere. zerbinagio, morti di figa, vero amore, l'accontentarsi, non lo so.
non so nemmeno come si possa provare affetto per una persona completamente fuori di testa, magari si erano fidanzati prima della malattia e giustamente l'affetto rimane, e ci si prende cura della persona malata.

però dovrebbe valere anche per i maschi..

io racconto quello che ho visto,
e se anche la stragrande maggioranza delle donne ricoverate, vittime di una patologia gravissima hanno perlomeno il conforto e l'abbraccio di un fidanzato che veniva a stare con loro per ore ed ore,
mentre i maschi ricoverati marcivano soli nella loro merda senza che in tre settimane si sia presentata nessuna fidanzata o moglie, senza CHE UNO SOLO DI LORO abbia avuto il conforto di un abbraccio, mentre le donne venivano letteralmente sommerse di coccole e di attenzioni,
c'è qualcosa che non va, nel mondo.
qualcosa di molto brutto e grave.

come avrete intuito sta cosa mi ha scosso molto, stasera bevo e ci penso su.

Post Reply